06 novembre 2006

Something's gotta give

Punto Primo
In questi due giorni, gli elettori molisani che si sono diligentemente recati alle urne sono stati circa 170.000. Il mio quartiere, a Roma, da solo conta più o meno 110.000 anime.

Punto Secondo
Il governatore uscente Angelo Michele Iorio, ricandidato per la Casa delle Libertà, aveva conquistato il trono del Molise nel 2001 con il 58,2% dei consensi. Era Novembre anche allora. Eravamo in pieno slancio post-elettorale dopo la trionfale disfatta di Rutelli contro il Cavaliere. L'onda lunga si sentiva ancora.

Punto Terzo
Ho un fumoso ricordo di Fabrizio Cicchitto, a Porta a Porta, subito in seguito alle elezioni regionali del 2004 (una disfatta per la CDL) che giustifica la sconfitta affermando che "i governatori uscenti sono sempre avvantaggiati, è ovvio".

Punto Quarto
La CDL non ha sfondato. Se è per questo, non raggiunge neppure il risultato della scorsa tornata elettorale. Tutta la coalizione si ferma al 54%, quattro punti in meno della volta scorsa e Forza Italia perde 4.000 voti, fermandosi al 19%. DS e Margherita (l'Ulivo) insieme superano di gran lunga questa quota, nonostante abbiano perso anch'essi dei voti a favore di altre liste del centrosinistra, SDI in particolare (da 2.000 a 6.000 preferenze).

Conclusioni
La CDL avrà pure vinto, ma l'Unione non ha certo perso. Anzi, la "spallata" che Berlusconi ha provato a dare per l'ennesima volta a Prodi è andata a vuoto. Una vittoria che non serve a Forza Italia, se non per fare un po' di propaganda scema e poco realistica ed una sconfitta utilissima invece per Prodi, visto che queste elezioni dovevano essere un test di tenuta dell'elettorato di sinistra in seguito alla legge finanziaria. Ma non era la sinistra a dover vincere, era la destra che doveva stravincere!
La rivoluzione auspicata da Berlusconi è ben al di là dal venire.

7 commenti:

valentina ha detto...

Quindi ad occhio e croce la CDL ha preso circa 90000 voti.... caspita che spallata!!!!!!!!

Vorrei ricordare che anche in Sicilia Cuffaro ha perso più di sei punti e in generale la CDL ha perso punti un pò in tutte le regioni dove governa

Fs101 ha detto...

ahuaHUaHUahAUAHUAUHAAUH


Mi fa ridere il fatto che hai stravolto completamente la realtà.

In molise saremmo pure pochi, ma ti voglio solo ricordare che solo qualche mese fa ci sono state le elezioni politiche, quelle comunali a termoli e quelle provinciali, e in tutti e tre i casi, la sinistra ha vinto sulla destra, con lo stesso numero di votanti. Ciò significa che molti hanno cambiato idea.
E come per fare le analisi del sangue, ti prendono solo un campione di sangue, non tutto il sangue che hai in corpo, allo stesso modo si può considerare il Molise come un'analisi sanguigna dell'Italia. Come molti qui hanno cambiato idea, lo stesso è successo in tutta Italia.


Non fate gli ipocriti. Lo sapete anche voi che state perdendo consensi.
Iorio è stato distrutto dalla stampa regionale. Nonostante questo la gente gli ha rinnovato la fiducia. Quindi non era affatto avantaggiato.

Un ultima cosa:nelle elezioni regionali, non guardare i consensi ai partiti, perchè qua si vota per conoscenze, non in base al partito a cui fai parte.

Lameduck ha detto...

Quando si fa un analisi statistica il campione deve essere omogeneo e rappresentativo. Quindi il paragone Molise=Italia non regge se non nel manuale di statistica di Gianni Pilo.

valentina ha detto...

Se il molise fosse stato un campione dell'Italia la CDL avrebbe dovuto essere 10 punti avanti, secondo i fantastici sondaggi di Silvio...

Fs101 ha detto...

bhè 8 punti, non sono pochi

valentina ha detto...

attila che fine hai fatto?

chiara ha detto...

Vale, me lo chiedevo anch'io!