15 ottobre 2006

Meritocrazia all'italiana

Certo che dev'essere una gran soddisfazione, per Briatore, poter raccontare agli amici quello che combina con la Gregoraci. E dev'essere una gran soddisfazione, per Salvatore Sottile, poter raccontare più o meno gli stessi aneddoti. Elisabetta Gregoraci, una giovin pulzella tutto pepe, anzi peperoncino essendo originaria di Soverato, è l'incarnazione perfetta dell'antico proverbio di origine gossippara "che se ne parli bene o male, l'importante è che se ne parli".
Dopo lo scandalo che ha coinvolto parte dei vertici politici della Rai e qualche manciata di ragazzotte, tra cui la nostra eroina, tutti si sarebbero aspettati di non rivedere più in giro Elisabetta. E invece non è mai riuscita a riempire lo schermo come in questi ultimi tempi: trasmissioni, pubblicità, calendari e chissà quant'altro, limando gli angoli con qualche non proprio velata battuta sul suo ansimante passato in Rai.
Non so neppure da dove iniziare per cercare di descrivere il mio profondo sdegno per questa faccenda. Ci stiamo rendendo conto che questa donna è diventata famosa tutt'insieme non per meriti suoi personali, ma per meriti suoi privati di colpo finiti sulle pagine dei giornali? Questa ragazza sta facendo carriera, bruciando chissà quante persone più meritevoli di lei (o perlomeno più morali), grazie al fatto non di aver barattato favori più o meno sessuali in cambio di nanosecondi di primipiani, ma perchè essendo stata scoperta (sputtanata, come si dice da queste parti), di colpo era sulla bocca di tutti e tutta Italia sapeva chi fosse la Gregoraci. Non importa con che appellativo ne veniva accompagnato il nome.
Un certo tipo di televisione ha bisogno di facce e nomi, non di cervelli e talento. Un certo tipo di televisione vive di piccoli scandali immorali e superficialità assoluta. Un certo tipo di pubblico ha imparato a credere che la vita funzioni allo stesso modo. Un certo tipo di persone spera, un giorno, di trasformarsi in una faccia con un nome.
Fa accapponare la pelle non trovate?

4 commenti:

ermanno ha detto...

E' terribile che in Italia il demerito e la furbizia a scapito della collettività siano visti come modello. A questa gli fanno fare anche le pubblicità!

Lameduck ha detto...

E pensate che appena metterà su una smagliatura la butteranno via come una scarpa vecchia.
Se Briatore scende in campo avremo la Gregoraci firsl lady? Aiuto, voglio emigrare in Nuova Zelanda!

valentina ha detto...

La cosa che mi fa veramente inalberare è che poi certa gentaccia si permette di dire a noi di sinistra che siamo degli immorali... poi però la prima puttanella che è disposta a darla a destra e a manca ce la piazzano in tv 24 ore su 24... scusate i francesismi

valentina_pessimista ha detto...

Aggiungo: bell'esempio per le nostre e nostri adolescenti, proprio dei modelli da imitare, il politico di AN che predica la salvaguardia della famiglia e il rispetto delle istituzioni e poi ha rapporti sessuali al ministero degli esteri con buona pace di moglie figlie e cittadini che l'hanno votato (la cosa che mi ha sconvolto di più è stata la moglie che ha dichiarato: "mio marito è una brava persona mi fa fare una vita da sogno gioielli, vestiti, vacanze e migliori ristoranti!!!), proprio un bell'esempio di rispetto verso le donne e la famiglia.

Dall'altra parte abbiamo una sgualdrina con la moralità pari a zero disposta a vendere la cosa più preziosa che un essere umano ha, cioè se stesso, per 5 minuti di notorietà, seppellendo anni anni di rivolte femministe: la donna è un oggetto pronta a vendersi al miglior offerende, questo è il messaggio che arriva alle ragazzine, e non importa che tu sia un bravo genitore che hai cercato di impartire valori veri e sani ai tuoi figli, sei fottuto perchè al giorno d'oggi la tv fa da mamma e da papà, è la nuova maestra di vita.