21 ottobre 2006

Per Vicenza? giri a destra...

Finalmente ce l'hanno fatta! E' stato più faticoso di un parto cesareo, ma alla fine sono scesi in piazza. A Vicenza. Come se le manifestazioni contro il governo Berlusconi si fossero tenute a Firenze o Bologna. La prossima volta ce la faranno a passare il Rubicone? Chi può dirlo. Il popolo leghista non si sente a proprio agio in terra straniera e, per ora, Berlusconi fa più le veci di un leader aziendale che di partito. Fini ha spostato più a nord l'asse Roma-Cologno Monzese, forse intimorito dalla possibilità di fare flop con una manifestazione nella capitale.
Stando alle stime del Corriere, di Repubblica e dell'Ansa, a Vicenza starebbero sfilando "migliaia" di persone. Non decine di migliaia, non centinaia di migliaia, nè tantomeno milioni come auspicavano molti elettori Italoforzati. Inoltre, si tratterebbe di una manifestazione di destra, non di centro-destra, vista l'assenza giustificata dell'UDC dal mucchio.
Un successo? Non sta a me dire il contrario. Ma credo che la senzazione diffusa di essere tutti quanti a contribuire alla manovra fiscale e non solo i redditi bassi come durante il governo Berlusconi, qualche effetto lo stia ottenendo. Vedremo.

7 commenti:

Lameduck ha detto...

Intanto pare che abbiano fischiato l'inno nazionale.

cin ha detto...

Dice il saggio:

non stare a guardare la tua stupida immagine allungarsi sino al cielo,
quando il terreno ti manca sotto i piedi.

chiara ha detto...

WOW! Sono rimasta esterre-fatta! ben 3000 persone!!! Sono basita! E addirittura ho sentito che ci hanno preso gusto e torneranno in piazza un'altra volta!!! Attila, che ti devo dire, siamo dei malfidati, non ci avevamo preso!

valentina ha detto...

Vicenza? Ma da quando le manifestazioni contro il governo di fanno a Vicenza?
Ma quanto sono ridicoli!!!!!

Attila per favore potresti scrivere un post su questo articolo?
http://www.repubblica.it/2006/10/sezioni/cronaca/stipendi-sicilia/stipendi-sicilia/stipendi-sicilia.html
Se qualche siciliano legge mandate una mail a dilloacuffaro@regione.sicilia.it chiedendo spiegazioni, l'obiettivo è intasare la casella di posta del presidente.

attila ha detto...

@valentina

molto volentieri, appena ho un minuto di tempo libero.
Purtroppo in questi giorni sono oberato d'impegni improcrastinabili e non riesco a trovare un minuto per aggiornare il blog.
Anzi, approfitto per chiedere scusa se sono un po' assente...
Sorry ^_^

ermanno ha detto...

ma unon che non riesce a riempire una piazza di vicenza di gente...ma che vole dalla vita?

valentina ha detto...

Decade il decreto legge

ROMA - Il governo è stato battuto al Senato sul decreto legge sugli sfratti. L'aula ha approvato con 151 sì e 147 no e nessun astenuto una pregiudiziale di costituzionalità presentata dall'opposizione.

L'approvazione della pregiudiziale di
costituzionalità, presentata da Forza Italia al decreto legge sugli sfratti comporta l'immediata cancellazione del provvedimento.

L'opposizione ha applaudito a lungo l'esito della votazione e ha chiesto, a più voci, al governo Prodi di prendere atto della sua crisi in Parlamento.

Per la maggioranza, intanto la senatrice dei verdi Loredana De Petris ha chiesto che venga reiterato il provvedimento. "Votando la pregiudiziale di Costituzionalità sul decreto sugli sfratti sul disagio abitativo la Cdl ha affossato un provvedimento mirato ad alleviare le difficoltà delle fasce di popolazione più deboli e svantaggiate", dice il capogruppo di Rifondazione al Senato Giovanni Russo Spena. "I festeggiamenti - aggiunge - con cui la destra ha accolto una vittoria che penalizza, su un punto vitale come la casa, i cittadini meno abbienti rappresentano purtroppo il migliore identikit di questa destra, del suo cinismo e dell'egoismo sociale che la anima".


NE VOGLIAMO PARLARE???? Piu sfratti per tutti... il nuovo motto di Silvio...
bocciare un decreto GIUSTO, EQUO, SOCIALE, solo per mettere in difficoltà politica il governo è una cosa miserabile... questi giocano con la vita delle persone, non con la play station...

Mi fanno schifo...
hanno pure applaudito, hanno cantato vittoria per aver dimostrato che il governo non ha i numeri... di qui poveri cristi che ora rischiano lo sfratto chi se ne fotte, ce ne sbattiamo tutti allegramente!!!

"I calcoli del disagio li fanno le le associazioni degli inquilini: "Ricomincia da subito il calvario per 200.000 famiglie, circa 600.000 persone in tutta Italia, alle cui porte busseranno nuovamente ufficiali giudiziari e forze dell'ordine", dice l'Unione Inquilini. E aggiunge: "Persone povere, anziani, malati terminali, portatori d'handicap sono adesso nuovamente in balia della legge della giungla. Sappiano queste persone, e tutte le persone oneste che le ordinanze di sgombero potrebbero benissimo essere controfirmate dai 151 deputati della destra, Forza Italia in prima fila, che hanno votato una pregiudiziale dettata non dal rispetto della Costituzione italiana, ma dagli interessi delle rendita parassitaria della grande proprietà immobiliare".

NEL SITO DI FORZA ITALIA SONO TUTTI FELICI E CONTENTI NON SI RENDONO CONTO DEL MALE CHE HANNO FATTO... Questi ignoranti di forza italia rovineranno l'Italia