28 settembre 2006

Rassegna stampa

Un'informazione libera, incondizionata. Un giornale super partes, che analizza le questioni giorno per giorno con imparzialità e moderazione. La complessità degli eventi viene sbrogliata con competenza e precisione, analizzando gli eventi, riportandoli, semplificando le questioni importanti per renderle chiare anche alle menti più deboli. Anche un bradipo potrebbe leggerlo senza stancarsi la vista.

...C'è anche un regalo questa mattina...

11 commenti:

Lameduck ha detto...

Attila, ma che mi mandi nel sito del Cavaliere della Libertà? E almeno avverti. Mi è scattato l'antivirus!

Anonimo ha detto...

Ma..il regalo sarebbe? :D
Se è la foto di Silvio...guarda..oggi mi sento generoso e la regalo a te così ne hai 2 :P
Però..Silvio nella foto ha molti più capelli del solito...
Magie di Photoshop o del trapianto di capelli? :P
Ah..forse ho capito..il regalo è il sito "potere sinistro"..con l'immancabile area deicata ai messaggi!!
Mitico...speriamo che anche qui ci sia una sezione "sinistra tolleranza".

Manuele

Pierpaolo ha detto...

@ Attila

Veramente colta, forbita elegante e chiaramente ispirata a sentimenti democratici di elevata fattura la definizione dei lettori de Il Giornale, oltretutto disgustosamente irrispettosa e indegna di un civile dibattito, e sintomo della ripresa di quella feroce demonizzazione di tutto quanto attiene a opinioni non omologate.
Oltretutto in Italia dovrebbe vigere ancora la libertà di stampa e Il Giornale dovrebbe goderne come tutti gli altri; solo in un regime un organo di stampa, voce dell’opposizione, potrebbe essere oggetto di una così violenta denigrazione, addirittura estesa al punto tale da connotarne zoologicamente i lettori.

Anche se definito “un bradipo che non si stanca la vista”, continuerò invece, come moltissimi altri, ad apprezzare un quotidiano che vede i fatti con un'ottica che non sia esclusivamente di sinistra, come invece avviene per tanti altri quotidiano anche non apertamente schierati.
Il Giornale è un quotidiano di lunga tradizione liberale, con indirizzo politico di centro destra, che ha una linea editoriale coerente e non soggetta a censure di sorta, che va a fondo delle situazioni con analisi dissacratorie e affronta con determinazione situazioni e argomenti che chiaramente infastidiscono la controparte politica.
Il Giornale appare subito molto più libero dei suoi corrispettivi di sinistra, perché non costretto a barare proprio sulla correttezza e coerenza, e non soggetto a posizioni prone all’ideologia.
Il fatto che la linea proprietaria sia alla lunga riconducibile al capo della opposizione, non lo rende più allineato dei suoi omologhi di sinistra, era, ed è, una delle pochissime voci della opposizione, un pò troppo poco rispetto a tutto il panorama editoriale a diffusione nazionale, e in questo non esiste una rappresentanza democraticamente e numericamente adeguata alle differenti posizioni, ma è un vecchio discorso e si sa poi ... La par condicio è sempre a senso unico.
Di sicuro mi contesterai punto per punto ricorrendo alle tue note argomentazioni, ma non mi interessa, scrivi quello che vuoi, tanto non cambia la sostanza delle cose. Chi ha testa per intendere, intenda.

Anonimo ha detto...

Nel blog collegato al gadget linkato, ci sta una lista di articoli vari tutti della sinistra con immediata evidenza dello scarso apprezzamento che tutta la sinistra ha per Prodi, soprattutto alla luce degli ultimi eventi.

Allora domando:

Ma possibile che non ve ne eravate mai accorti che fosse quasi un demente? Ma come li selezionate i candidati premier? Più sono idioti e più vanno bene?

Possibile che non avevate presente che non è capace di far nulla, e qualsiasi cosa abbia messo mano sia andata poi in malora?

Ma non avevate una personalità più presentabile da candidare, perlomeno per salvare le apparenze, visto che ogni sua uscita all'estero si risolve in nuove gaffes?

Che figura ci facciamo nel mondo, come popolo italiano, eleggendo alla responsabilità di governo un individuo incapace di proferire più di 10 parole di seguito e che spesso cade in trance come un cerebroleso?

Amadinejad sarà pazzo da legare ma quanto a personalità e furbizia politica batte Prodi 20 a zero, per non parlare della Merkel che se lo è messo in tasca.

Ma che cosa aspettiamo a rimandarlo a casa nell’interesse di tutti gli italiani?

FD ha detto...

E che dire allora della finanziaria? Il capolavoro partorito con paova shioppa che per un qualche motivo a destra o a sinistra non va bene a nessuno?

Rifacciamo subito le elezioni, anche se la destra è in brache di tela, tanto anche se rivince la sinistra sempre meglio un lider +capace che uno imbranato che come solo parla fa dei casini, per non parlare dello sputtxxxxento mondiale

chiara ha detto...

@ anonimo

"Possibile che non avevate presente che non è capace di far nulla, e qualsiasi cosa abbia messo mano sia andata poi in malora?

Ma non avevate una personalità più presentabile da candidare, perlomeno per salvare le apparenze, visto che ogni sua uscita all'estero si risolve in nuove gaffes?"

Stai parlando di Berlusconi? No perchè è una descrizione che gli calza a pennello!!

Nicolo' ha detto...

E io che pensavo che dal pacchetto saltasse fuori Tremonti o Bondi... :P

Anonimo ha detto...

Attila mi è venuto quasi un colpo quando ho aperto il link!!!

Tu ci vuoi far morire tutti? e allora dillo!!!
Abbiamo un certa età, mi è quasi ventuto un infarto ritrovandomi di colpo la faccia del nano malefico davanti!!!
Potrei citarti per tentato omicidio :D

P.S. No, dico ma avete letto i messaggi del forum?????
Nemmeno nei peggiori fanclub di adolescenti con gli ormoni a 1000 in circolo!!!!

Sono sempre più convinta che forza italia più che un partito sia un fanclub, se Berluska dovesse crepare il partito verrebbe seppellito insieme a lui.

Anonimo ha detto...

@ Nicolò

"E io che pensavo che dal pacchetto saltasse fuori Tremonti o Bondi... :P "


Magari tutti nudi con solo il tanga leopardato?!?
:D

Nicolo' ha detto...

Sì, in modo da fare prendere a tutti un infarto sicuro. :D

attila ha detto...

Scusate, scusate, non volevo spaventare nessuno.

Mi scuso anche per l'asenza, putroppo impegni improcrastinabili mi hanno tenuto lontano da internet per un po'. Chiedo scusa... :-)